Foto delle vacanze: scrivere con la luce

“La foto è lì, si raccoglie come un sassolino, una conchiglia sul bagnasciuga”.

Tempo di vacanze, al mare o in montagna, tempo per stare insieme, per riposare, per divertirsi, per conoscere, scoprire luoghi e persone, raccontare storie, ascoltare il frastuono della gente in spiaggia, la voce della natura, il silenzio dell’anima.

Le ragazze ed i ragazzi della CER, accompagnati dalle educatrici, sono partiti alla fine di luglio per trascorrere qualche giorno al mare a Rimini, presso la Casa per Ferie Don Bosco (https://www.salesianirimini.it/casaperferie/).

I giorni al mare sono stati piacevoli e divertenti, anche se non sono mancati momenti di tensione e contrasto. La cosa bella è stata vedere che si è creato un bel legame di gruppo, ogni ragazza e ogni ragazzo hanno vissuto insieme, nessuno escluso, i diversi momenti, sostenendosi a vicenda e “coprendosi” quando c’era da combinarne “una”!

Al sole di Rimini
Un momento del pranzo insieme

Sempre al mare e sempre sulla costa romagnola, i ragazzi del GApp, accompagnati dall’educatore e da un volontario del gruppo dei papà dell’Oratorio del Valentino, hanno speso i loro giorni di vacanza nella struttura “Mare e vita” a Pinarella di Cervia (https://www.mareevita.it/).

“Quando siamo partiti, non tutti erano convinti, qualcuno era timoroso e molto preso dai propri pensieri e preoccupazioni, poi ci siamo divertiti e abbiamo conosciuto luoghi e persone, abbiamo sperimentato situazioni nuove e arricchenti”.

“Questa vacanza è stata un’opportunità per tutti, per staccare la spina e riposarsi, per vincere alcune paure…”

Ferragosto al mare

Infatti i sei ragazzi, con i loro accompagnatori, hanno potuto sperimentare la calda accoglienza del posto e la possibilità di conoscere tante realtà diverse. Tutto senza perdere occasione di divertirsi e stare bene insieme.

“Siamo molto grati per la presenza di Roberto (il volontario, n.d.R.), che ha condiviso momenti significativi di gioco e divertimento, creando un rapporto di fiducia e ascolto”, chiosa Muslum, che ha superato le sue paure e ha preso confidenza con l’acqua imparando a nuotare.

Nella seconda settimana di agosto minori ed educatori della CER sono partiti per Vilminore di Scalve, comune sparso in provincia di Bergamo.

Siamo in montagna: suoni, colori e profumi diversi, aria diversa, ma stessa voglia di stare e stare bene insieme divertendosi.

L’occasione è buona per immergersi nella natura, scoprire dimensioni e ritmi di vita diversi, più lenti, profondi, armoniosi…

Si parte per la prima camminata

…ma anche per fare tanti giochi, vecchi e nuovi, in cui coinvolgere tutti i sensi e lasciarsi stupire…

Giochi in cortile

…e lasciarsi andare ad un sano divertimento!

Un po’ per gioco, un po’ per sfida

Naturalmente non mancano gite ed escursioni…

…alla scoperta del territorio e delle sue bellezze nascoste.

Saluti dalla diga del Gleno!

“Qualcuno chiede: Ma quanto è lunga la salita?

Qualcun altro sprona: è una ricca esperienza di vita!”

Elisa Vettorato e Ombretta Esposito

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri articoli

Don Bosco e il sogno che continua…

Sabato 27 gennaio, come di consueto negli ultimi anni, all’Oratorio del Valentino abbiamo partecipato “al Don Bosco Pub, eravamo tanti ragazzi e ragazze, c’erano gli

Cesana 2023: “Sii il tuo miracolo”

Anche quest’anno, per quest’ultimo spezzone del 2023 le ragazze e i ragazzi dell’ Oratorio del Valentino, della Comunità Harambèe, (CER, GApp e CEM,) si sono